FARETE è FARE RETE

Abbiamo visitato la fiera FARETE perché siamo stati incuriositi dalle sessioni di lavoro dedicate allo scambio internazionale: si è svolta a Bologna il 5 e 6 settembre.

Quella di quest’anno è la settima edizione dell’evento organizzato da Confindustria Emilia.

Come espositori abbiamo trovato centinaia di aziende e noi eravamo tra le migliaia di visitatori che hanno partecipato.

 

Gli incontri con gli esperti

I momenti formativi che sono stati proposti avevano diversi temi: internazionalizzazione, smart factory, soluzioni welfare, planning aziendale, trasformazione, strategia digitale e molto altro.

Per noi di Spin, visitare questa fiera è stata un’esperienza diversa dalle nostre di settore: abbiamo incontrato fornitori di elettronica e di ambiti trasversali molto interessanti.

 

L’International Club è stata un’occasione gratuita, per le imprese di incontrare buyers internazionali.

 

La Borsa del Turismo Industriale

Anche l’altra iniziativa, La Borsa del Turismo Industriale (BTI), si è proposta come un momento di incontro e scambio tra buyers e sellers delle varie realtà produttive e come una occasione promozionale e commerciale per gli operatori turistici che operano in questo campo.

 

Confindustria si è data sicuramente da fare realizzando un padiglione sulle novità produttive, lasciando però spazio alle startup delle Università ed anche alla parte educativa dedicata ai ragazzi, anche delle scuole elementari.

 

FARETE è il verbo per i giovani

A fine giornata abbiamo sicuramente pensato al bilancio positivo della giornata, ricca di  stimoli nuovi da approfondire ed una grande fiducia nei giovani che entrano nel mondo del lavoro, il loro futuro è sicuramente racchiuso nel verbo “farete”